The answer is blowing in the wind

il-tesoro-d-italia

 

La mostra: Il tesoro d’Italia

Per informazioni e visite guidate: visitailtesoroditalia@eataly.it
Orari: lun-ven 10 alle 22.30, sab-dom 10-23.30

In uno spazio espositivo rigorosamente museale, a cura di Vittorio Sgarbi, Il Tesoro d’Italia documenta, dal Piemonte alla Sicilia, la varietà genetica di alcuni grandi capolavori dell’arte italiana che indicano la natura dei luoghi, le terre, le acque, i venti che li hanno generati.

Anche a occhi inesperti apparirà evidente la differenza tra un artista piemontese e uno lombardo, tra un veneto e un toscano, tra un marchigiano e un pugliese.
Mai, come in questa occasione, il confronto farà riconoscere ogni diversità come voce di un coro che sa restituire l’immagine dell’Italia.

Il Tesoro d’Italia è un mosaico in cui prende forma un’unità costruita sulla varietà, perché l’Italia è una e divisibile e così si mostra in un’esposizione senza precedenti, con capolavori dal Trecento ad oggi, che presentano elementi costanti nel mutare dei secoli.

Sempre di più saranno riconoscibili le caratteristiche delle diverse aree culturali. Così sarà per i veneti, per i piemontesi, per i lombardi, per i romagnoli, per i marchigiani, per i romani, per i sardi, per i siciliani, ognuno con lessici e inflessioni artistiche diverse.

Nell’area esterna tra i due edifici in cui si articola lo spazio di Eataly, si è allestito un parco delle sculture, in un’ideale collegamento tra il passato e il presente.
All’esterno, sul Decumano, avanzano i quattro cavalli di Francesco Messina provenienti dalla mancata Esposizione universale del 1942 a Roma. Qui trovano oggi la loro destinazione. E, allo stesso modo, la Maternità di Fausto Melotti, mai uscita dal laboratorio in cui era stata concepita sempre per E-42.
 Quei monumenti dialogano con le testimonianze di scultori contemporanei di diverse ma sempre autentiche sensibilità, in tutti i materiali, dal marmo al bronzo alla traduzione in mosaico.
Una quantità e una varietà di esperienze creative e artigianali, a testimoniare la inesauribile bellezza dell’Italia.